Caricamento Eventi

LA MAISON DE SANTÈ

Luogo

Cometa Off
Via Luca della Robbia, 47
Roma, RM 00153 Italia
Telefono:
+39 06 57284637
Sito web:
cometaoff.it
La Maison de Santé - Cometa Off

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off.
ASSOCIATI ONLINE

4, 5 e 6 giugno ore 21
Biglietti non disponibili online
Info e prenotazioni 06.57284637

Libero adattamento teatrale a cura di Marco Vallarino del racconto di Edgar Allan Poe:
“Il sistema del dottor Catrame e del professor Piuma”

Durante un viaggio nel sud della Francia dell’ottocento, un giovane viaggiatore curioso del mondo giunge in cerca di ospitalità presso la Maison de Santé, un castello fatiscente gestito dal Dottor Maillard, eccentrico direttore dell’istituto famoso in tutta la Francia per il suo “sistema morbido”, un metodo all’avanguardia per gestire i disturbi mentali dei suoi pazienti.
Ad accoglierlo uno stravagante maggiordomo che non parla e una giovane donna misteriosa.

Invitato dallo stesso dott. Maillard a partecipare ad un inconsueto banchetto serale, il giovane ospite si trova a cena con altri stravaganti ospiti della dimora, catapultato in una realtà difficilmente riconoscibile. Tra loro ritrova anche la giovane donna misteriosa e seducente, la quale cercherà più volte e in più modi di attirare le sue attenzioni.
In una spirale caleidoscopica, il giovane sarà sempre più coinvolto dalle storie raccontate dagli ospiti della Maison. Queste faranno crescere sempre più il suo interesse per il sistema del dott. Maillard, fin quando le sue domande inizieranno ad ottenere come risposte dagli altri convitati racconti ai limiti del verosimile con descrizioni di personaggi folli, accompagnate da ragli di asini, gorgheggi lirici, gracidio di rane, assurde pantomime e musiche dissonanti. Il tutto condito da portate poco invitanti, vere specialità della casa, e bevande dagli effetti inaspettati.
Il malcapitato si troverà sempre più trascinato in un gioco dialettico tra il reale e l’immaginario, incapace di capire effettivamente chi sia normale e chi sia bizzarro. Ma qual’è la vera realtà? Quella del savio per cui tutto ha e deve avere una logica? O quella del folle capace di penetrare oltre le apparenze e rivelare aspetti insospettati dell’esistenza? Il giovane ospite in cerca di risposte riuscirà a districarsi dalla rete in cui è inconsapevolmente caduto o rischierà di perdersi in una spirale senza via d’uscita? E’ possibile riuscire a capire la logica dei folli, senza cadere nella seduzione della follia
stessa?

Nel monologo finale dell’ospite l’epilogo della storia e forse una possibile risposta…

La Maison de Santé - Cometa Off

 

Note di regia

Lo spettacolo prevede una forte concentrazione di energie convogliate dagli attori della compagnia in una performance tra il verosimile ed il grottesco: i personaggi della Maison de Santé infatti esprimono il loro essere totalmente, con un linguaggio fuori dell’ordinario ed un un uso peculiare del corpo e del movimento. Momenti coreografici e musica sono parti integranti della messa scena, con una visione che attinge a vari filoni dell’immaginario: dal cinema horror dei B movies anni ‘50 anni ai film di Mel Brooks e Tim Burton, dalle atmosfere gotiche ai cartoni di Walt Disney.
Nel passaggio dalla struttura narrativa alla scrittura teatrale, il materiale del racconto è stato trasformato in uno spettacolo suddiviso in quadri, con cambi di scena a vista integrati nella performance stessa, dalla durata approssimativa di poco più di un’ora.
Al momento essendo ancora in fase di preparazione dell’intero progetto, il testo per quanto completato potrebbe ancora subire modifiche, seppur non sostanziali.
Alcuni dei personaggi del racconto sono stati assimilati ad altri, al contempo se ne sono aggiunti di nuovi per rendere la storia più adatta alla messa in scena. Gran parte del testo è stato riscritto e modificato pur mantenendo inalterato lo stile grottesco matrice del racconto di Poe.
I personaggi hanno preso forma in parte seguendo seguendo il testo originario e in parte sono frutto del lavoro di improvvisazione effettuato in una prima tranche di prove dedicate alla ricerca ed alla riscrittura.
Per quanto riguarda la scenografia, al momento ancora in fase di elaborazione da parte di chi la curerà, il nucleo centrale dello spettacolo si muove attorno alla tavolata del convivio serale, per la quale l’idea è di realizzare tavolo e sedie in prospettiva reale e al contempo deformata, con due obiettivi : il primo è che i personaggi seduti siano tutti a favore di pubblico, il secondo di dare un’immagine di realtà alterata e distorta in linea con il mondo visionario e popolato da folli della Maison. Per lo stesso scopo si pensa di realizzare gli oggetti presenti in scena con dimensioni alterate e in forme deformate.
I costumi saranno in linea con l’epoca, primi ottocento, in cui è ambientata la storia. Tuttavia saranno realizzati o adattati ad espressione delle caratteristiche di ogni personaggio ed in linea con la già citata visione generale dello spettacolo.
Il progetto gode dell’entusiasmo e del sostegno (in forma di residenza artistica) dell’accademia d’arte drammatica “Centro Internazionale La Cometa” di Roma e il Festival “Quartieri dell’Arte” di Viterbo.

Con Negar Azimi Rad, Asia Coronella, Luigi Cosimelli, Tullia Di Nardo, Sebastian Marzak, Massimo Risi, Alessio Stabile.
Regia Marco Vallarino
Scenografia digitale Collettivo L4R
Mobili di scena Fabio Giovannini
Disegno luci Francesca Zerilli

Progetto grafico: 9Periodico Studio
Si ringrazia Fiorenzo Cosimelli, Ada Di Martino, Corrado Saccone, Andrea Stabile, Sergio Tanzilli, Eugenio Tomeo, Cristiana Vallarino, l’Associazione Culturale CARPET e il Centro Internazionale La Cometa.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off.
ASSOCIATI ONLINE