Romeo contro Romeo

“Romeo contro Romeo” è uno spettacolo onirico, che racconta di due Romeo, uno moderno e l’altro shakespeariano, intrappolati nello stesso Sogno. Nel sogno, inizieranno ad analizzare le proprie epoche che vivono, il concetto dell’Amore, in tutte le sue sfaccettature. Troveremo il Romeo Shakespeariano invogliare il Romeo Moderno a credere ancora nell'amore, nonostante quest’ultimo sia combattuto e abbia perso se stesso. Insomma, una battaglia tra emozioni e ideali diversi, ma sotto un certo punto di vista molto simili. Leggi

Abitare la possibilità

Abitare la possibilità è una performance teatrale giocata tra monologhi, letture e riflessioni ad alta voce. Ispirata a un verso di Emily Dickinson (“Dwell in possibility”), chiama in causa alcuni autori della grande letteratura per rappresentare la prova fondamentale che ogni uomo deve affrontare nel corso della sua esistenza: il drammatico confronto tra l’invito a credere nell'intrinseca misteriosa bellezza e bontà della vita e la tentazione del Nulla; la sfida tra un’esistenza vissuta con uno sguardo aperto alla meraviglia e il vivere il proprio tempo nel disincanto e nella ... Leggi

La Locandiera

La storia di un'attraente e astuta giovane donna che possiede una locanda ereditata dal padre e la amministra con l'aiuto del cameriere Fabrizio. L'adattamento porta l'opera negli anni cinquanta del novecento mantenendo il dibattito sulle classi sociali così vivo nel Settecento. Emerge inoltre nella pièce il concetto illuminista di autodeterminazione dell'individuo, particolarmente significativo perché portato avanti da un personaggio femminile. Mirandolina gestisce la locanda dove viene costantemente corteggiata da ogni cliente. L'astuta locandiera, da buona mercante, non si concede ... Leggi

Dannata bellezza

Se pensavate che Oscar Wilde non avesse più segreti per voi, Dannata Bellezza potrebbe farvi ricredere. Un’ora incalzante di teatro e danza, un atto unico liberamente ispirato al De profundis, scritto da Wilde durante la sua detenzione in carcere per immoralità. Sulla scena l’incontro-scontro tra i due protagonisti si fonde con movimenti coreografici propri della contemporaneità: ecco allora che ricordi e fatti realmente accaduti si staccano dalla pagina scritta per rivivere attraverso un doppio codice espressivo. Una storia attuale di caduta e redenzione, una rielaborazione ... Leggi

Ritratti di signora

Rosa è una bambina e vive tutto con la leggerezza del gioco, anche l’enfasi, la goffa eleganza, la postura rigida che il padre impone a lei e tutta la famiglia nel giorno del passaggio di Mussolini sulla strada principale del paese ... Ma come cambieranno le regole di questo gioco agli occhi della piccola Rosa, quando la pazza del paese bloccherà il passaggio della macchina del duce, piazzandosi in mezzo alla strada e alzandosi la gonna fino a mostragli tutta la sua nudità? Rosa, ormai ragazza, s’impegna a far da maestra a Cardino, un anziano ciabattino, ebreo che, per amore, vuole ... Leggi

PETERSOPHIE

“Petersophie” racconta la storia di Peter e Sophie, due ragazzi rinchiusi in un istituto psichiatrico. Peter vive un periodo di perdizione, non sentendosi ascoltato dal mondo, cerca di volare via dall’istituto, convinto di essere Peter Pan, con la complicità di Sophie. Questa metafora sul rimanere bambini di fronte alle emozioni, come l’Amore, aiuterà i due protagonisti a trovare il coraggio di affrontare il passato, riconoscendo il presente che stanno vivendo, fatto di pazzie, rinunce, e speranze. Leggi

Giovanna e il funambolico Alfredo

Il 7 agosto 1974 il funambolo francese Philippe Petit compì la sua impresa più famosa e spettacolare: passò da una torre all’altra del World Trade Center di New York camminando su un cavo sospeso a più di 400 metri di altezza. Come convive questa vicenda a suo modo epica con Giovanna d’Arco e un pittoresco personaggio di nome Alfredo che nel suo mondo, claustrofobico e pieno di libri, in pigiama e vestaglia, è pronto per andare a dormire? Francesco Magali mette in scena, con poesia e ironia, la ricerca di un uomo che sfiora la follia nel voler dare un senso alla sua esistenza e ... Leggi

Reality

Reality è uno spettacolo nello spettacolo. E’ il teatro che parla di televisione. Scritto e diretto da Alessandro Sena, è un racconto sul rapporto che c’è fra il successo e la popolarità, fra il talento e l’ambizione. In scena artisti straordinari che prestano il loro volto a personaggi pronti a tutto per trovare il successo o per ritrovare se stessi. Yasemin Sannino, cantante e attrice già nota per le colonne sonore dei film di Ferzan Ozpetek, qui accompagnata dal musicista Cristiano Califano, le vibranti percussioni di Arnaldo Vacca, il tango travolgente di Marine e Sargis ... Leggi

ShortLab

SHORT LAB – 2° EDIZIONE

Dopo il successo della prima edizione, Short lab, il festival di monologhi e corti teatrali ideato dal regista Massimiliano Bruno insieme a Gianni Corsi, Daniele Coscarella e Susan El Sawi, torna al Cometa Off, vero e proprio tempio del teatro off romano, dal 14 marzo al 9 aprile. Oltre 60 spettacoli in tutto, proposti da compagnie provenienti da tutta Italia, giovani talenti pronti ad esibirsi fino alle due serate finali in programma per l’8 e 9. Leggi

GROTESK! Ridere rende liberi

Grotesk, un mood, un timbro, un carattere e molte scene disseminate nella Berlino di Weimar; un conférencier irriverente e mordace, un provocatore irresistibile, un’eccellenza della risata, dello sberleffo, del ghigno satirico. Il suo personaggio dà figura all'humour agro che aveva contribuito a fare del Kabarett berlinese uno spazio di libertà e di critica sociale; è lui a incarnarne al meglio lo spirito. È un artista, un po’ mago, un po’ prestigiatore, o forse, più che un personaggio, è solo una parte in commedia; magari un imbroglione, un mestatore che dispensa storie scatur... Leggi