ALL’OMBRA DI UN CANARINO GIALLO

ALL’OMBRA DI UN CANARINO GIALLO

scritto da Francesco Ventimiglia

con Caterina Venturini e Maurizio Palladino

alla fisarmonica : Fabio Ceccarelli

voci fuori campo : Larissa D’Angelo, Nicoletta Simeone e Niccolò Ventimiglia

fonica e luci : Alesssandro Greco – riprese : Matteo Abbondanza

diretto da Patrizia Barbieri e Francesco Ventimiglia

 

Due attori e una fisarmonica. Per settanta minuti di provocazione, satira, intemperanze lessicali, paradossi, sorrisi.
Uno spettacolo a frammenti, graffiante, delirante, tragico: come a frammenti è il mondo che vuole raccontare.
Composta da quadri a sé stanti – calembour, dialoghi, canzoni, monologhi, risonanze corali – la rappresentazione per atmosfere, ambientazioni e linguaggi vuole richiamarsi alla tradizione umoristica europea del Novecento; quella letteratura del sorriso “scritto e pensato”, oggi troppo spesso trascurata dai mercanti della comicità “usa e getta” televisiva, rilassante e consolatoria.
Tante le storie raccontate, tanti i protagonisti, unico lo sfondo nel quale si animano: uno spazio liquido, artificiale e grottesco, in grado di macerare tutto e il suo contrario, di risucchiare le diversità e neutralizzarle, di inglobare la lotta e l’alienazione, la vita e la fuga.
Un percorso di lacerazioni e frantumazioni: di idee e valori di un ordine sociale teso all’annientamento.
Sul palcoscenico, in ordine sparso, sfilano coppie che non sanno più amare, gruppi che non sanno più solidarizzare, parole che non sanno più comunicare, visionari che non sanno più sognare, viandanti che non sanno più dove andare.
Fantasmi in un deserto surreale. Vittime inconsapevoli di un destino consapevole, costruito ad arte da un potere anonimo, tanto violento quanto virtuale.
Incapaci di combattere o di abbandonare il campo, i personaggi sembrano allora condannati a inabissarsi nello stato di incoscienza, negli automatismi ripetitivi di un quotidiano indifferente e indifferenziato, dove la speranza risiede ancora una volta nella forza della denuncia e dell’ironia.

 

📅 Venerdì 24 e Sabato 25 Maggio 2024 alle ore 21.00 

📅 Domenica 26 Maggio 2024 ore 18.00

 

🎟️ Biglietto Unico :  € 12,50 (+ 💳 tessera associativa di € 2,50)

 

L’evento è riservato ESCLUSIVAMENTE ai soci di Cometa Off. 

👇 ASSOCIATI qui 👇

ASSOCIATI

 

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

Associazione Culturale Saval Spettacoli

presenta

PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

di E.E. Schmitt

con  Sara Valerio e Giancarlo Fares

Regia di Nicola Pistoia

Aiuto Regia : Loredana Piedimonte – Assistente alla Regia : Giacomo Chiaro 

Light Designer : Francesco Barbera – Tecnico Luci : Alessandro Greco

in collaborazione con FESTIVAL TEATRALE DI BORGIO VEREZZI

 

Quando vediamo un uomo e una donna davanti al giudice o al prete dobbiamo davvero chiederci chi dei due sarà l’assassino?

Quindici giorni fa, Guido scivolava dalla scala di casa sua, finendo a sbattere con la testa per terra. Oggi invece Lisa è fuori dall’ospedale che lo aspetta, finalmente riporterà Guido a casa loro. Ma entrati in casa, e toccandosi il vistoso cerotto bianco che ha dietro alla testa, lui si guarderà intorno, senza riconoscere nulla.

“Questa è casa mia?” E tu sei veramente mia moglie?

Lisa allora inizierà ad aiutare Guido a ricordare la loro vita. Un viaggio, un percorso zeppo di domande, bugie e dubbi. Dove a slanci amorosi, si alterneranno momenti bui e crudeli.

Attraverso serrati dialoghi, cambi d’umore, e continui colpi di scena non si saprà a chi credere se a lei o a lui. Una commedia nera, un humor nero, una riflessione sulla madre di tutte le guerre: quella dentro la coppia.

E per rappresentare questa “guerra” ho pensato di mettere in scena un “ring” dove i due avversari Guido e Lisa, a forza di allusioni verbali, e intellettuali, se le daranno di “santa ragione”. Chi vincerà? Non si sa, l’importante è non soccombere e se uno dei due dovesse vedersela brutta meglio gettare la “spugna”. Questo testo è una “palestra” fondamentale per i due attori. Battute che sembrano chiare, evidenti nell’esprimere un concetto, un sentimento ma che invece nascondono tutto il contrario. Momenti dove si grida, ci si sfoga, si rigetta tutto quello che di malato si ha dentro, a momenti dove invece ci si accarezza, ci si commuove, si gioca fino a diventare “scemi”. Insomma, quando vediamo un uomo e una donna davanti al sindaco o al prete, chiediamoci “ ma quale dei due sarà l’assassino?”

 

📍 Venerdì 26 e Sabato 27 Maggio 2023 alle ore 21.00

📍 Domenica 28 Maggio 2023 alle ore 18.00

 

🎟️ Biglietto Intero Botteghino :  € 15,00 – Ridotto Botteghino : € 12,50 (+ 💳 tessera associativa di € 2,50)

 

L’evento è riservato ESCLUSIVAMENTE ai soci di Cometa Off. 

👇 1) Prima ASSOCIATI qui 👇

ASSOCIATI

👇 2) Poi acquista i biglietti ON-LINE 👇

BIGLIETTI

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.