DIARILAB

Associazione Culturale Ariadne – Compagnia Teatro A

presenta

DIARILAB – MEMORIE, TESTIMONIANZE, LETTURE SULLA GUERRA

con

Cristina Colonnetti, Thomas Acosta e Andrea Stefani

Regia di : Valeria Freiberg

Valeria Freiberg propone al Teatro Cometa Off il nuovo spettacolo della Compagnia Teatro A, “DiariLAB – Memorie, testimonianze, letture sulla guerra”, portando il difficile e quanto mai attuale tema della guerra.
Quella proposta è una pièce realizzata con i diari personali dei nonni e bisnonni degli attori coinvolti. Ricomprende testimonianze pervenute attraverso testi scritti, ma anche registrazioni audio e video che gli anziani hanno lasciato perché i loro nipoti e pronipoti conoscessero il dramma della guerra che hanno vissuto.
Gli attori sul palco non raccontano storie astratte, ma reali, dei propri familiari. Sono portatori di memoria, sono pienamente coinvolti.

In scena gli attori Cristina Colonnetti, Thomas Acosta e Andrea Stefani. Il tessuto narrativo è formato: dal diario di Alessandro Pardi (‘I Monti della Romagna Primavera 1943 – settembre 1944’); dalle lettere da Roma di Laura Baldini Confalonieri (Colonnetti) – 1944/1945; dalle registrazioni audio della famiglia Stefani. A questi documenti personali si uniscono quelle di importanti opere letterarie come ‘Il sergente nella neve’ di Mario Rigoni Stern.
“È sorprendente vedere – spiega Freiberg – come i giovani attori in palcoscenico, immedesimandosi nei propri nonni, facendosi portatori di memoria, scoprano e esprimano il loro legame con le loro famiglie, con la collettività, in senso più largo e universale del termine; il sentimento “scenico” si trasforma in un sentimento vero e personale di giovani attori che parlano invitando alla riflessione anche il pubblico”.
“Il nostro lavoro non parla di guerra in termini politici o documentaristici, ma cerca di scoprire la profondità e la bellezza degli esseri umani capaci di restare tali anche nonostante la follia e la disperazione che la guerra porta”

Infoline :   Whatsapp:+39-3714125639 – e.mail: ateatro.assariadne@gmail.com – cell: 3313584190

Ufficio Stampa :  Monica Menna – mobile 328.9448311 – email : monicapress88@gmail.com

Biglietto Intero : € 12.00 (+ tessera associativa di € 2,50)

Martedì 31 Maggio e Mercoledì 1 Giugno 2022 ore 21.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

SUAD 11,21 e 22 APRILE

Associazione Culturale Ariadne

presenta

SUAD – Sound Drama

con

Cristina Colonnetti, Andrea Stefani, Leonardo Mirenda e Pablo Monterisi

In programma l’11 aprile al Teatro Cometa Off la messa in scena del sound drama “Suad” L’adattamento scenico è liberamente ispirato ad una storia davvero accaduta. I versi sono di uno dei più grandi poeti persiani, Nezami Ganjavi (XII° sec.).
Suad racconta la sua tragica storia di donna costretta a subire un sopruso, punita per una gravidanza arrivata prima del matrimonio. Il suo corpo viene cosparso di benzina e le viene dato fuoco su volere della sua stessa famiglia. Una storia sconvolgente e di viva attualità per riflettere sulla violenza perpetrata ancora oggi.
Non dimentichiamo la sorte dei giovani, alla luce dei recenti avvenimenti, e più in generale riflettiamo insieme su come seminare germogli di pace e non di odio.
Lo spettacolo replicherà il 21 e 22 aprile presso il Teatro Cometa Off (ore 10.30 e 12)

Infoline :   Whatsapp:+39-3714125639 – e.mail: ateatro.assariadne@gmail.com – cell: 3313584190

Ufficio Stampa :  Monica Menna – mobile 328.9448311 – email : monicapress88@gmail.com

Biglietto Intero : € 10.00 (+ tessera associativa di € 2,50)

Lunedì 11 Aprile, Giovedì 21 Aprile e Venerdì 22 Aprile 2022 ore 10.30 e 12.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LO SPECCHIO MAGICO e LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

Regia Valeria Freiberg

Domenica 19 Dicembre 2021, ORE 11.00 e ORE 17.00

 

Domenica 19 dicembre vanno in scena al Teatro Cometa Off due spettacoli allestiti dalla Compagnia Teatro A: “Lo specchio magico, poema fantastico” (ore 11) e “Lettera a un giovane regista” (ore 17) diretti da Valeria Freiberg. Sono inseriti all’interno della rassegna Project Scuola VI edizione, iniziativa finanziata dalla Regione Lazio.
“Lo specchio magico” è un fantasioso mosaico delle più celebri fiabe del Nord, pièce per i più piccoli pensata per ricreare suggestioni e atmosfere del periodo natalizio.
“Lettera a un giovane regista” è un sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a
Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.
Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.
Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.

Lo specchio magico
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani, Tomas Acosta
Prezzo biglietto 5€

Lettera a un giovane regista – Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani
Prezzo biglietto 7€

 

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it
Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 5€ Lo Specchio Magico  e 7€ Lettera ad un giovane regista

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

LO SPECCHIO MAGICO

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LO SPECCHIO MAGICO e LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

Regia Valeria Freiberg

Domenica 19 Dicembre 2021, ORE 11.00 e ORE 17.00

 

Domenica 19 dicembre vanno in scena al Teatro Cometa Off due spettacoli allestiti dalla Compagnia Teatro A: “Lo specchio magico, poema fantastico” (ore 11) e “Lettera a un giovane regista” (ore 17) diretti da Valeria Freiberg. Sono inseriti all’interno della rassegna Project Scuola VI edizione, iniziativa finanziata dalla Regione Lazio.
“Lo specchio magico” è un fantasioso mosaico delle più celebri fiabe del Nord, pièce per i più piccoli pensata per ricreare suggestioni e atmosfere del periodo natalizio.
“Lettera a un giovane regista” è un sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a
Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.
Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.
Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.

Lo specchio magico
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani, Tomas Acosta
Prezzo biglietto 5€

Lettera a un giovane regista – Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani
Prezzo biglietto 7€

 

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it
Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 5€ Lo Specchio Magico  e 7€ Lettera ad un giovane regista

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

SUAD

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

SUAD

IL DRAMMA DI SUAD ARRIVA IN TEATRO

Regia di Valeria Freiberg

 

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne la Compagnia Teatro A propone, nell’ambito della rassegna Project Scuola, la pièce Suad il 24 e 25 novembre presso il Teatro Cometa Off con musica dal vivo.
L’adattamento scenico, diretto da Valeria Freiberg, è liberamente tratto dal romanzo autobiografico “Bruciata viva. Vittima della legge degli uomini”, della scrittrice cisgiordana Suad (il nome è uno pseudonimo). I versi sono di uno dei più grandi poeti persiani, Nezami Ganjavi (XII° sec.). Sul palco Giorgia Fabiani, Cristina Colonnetti e Andrea Stefani, accompagnati dalla musica dal vivo di Leonardo Mirenda alla chitarra elettrica e di Pablo Monterisi al lud e flauto indiano.
Suad racconta la sua tragica storia di donna costretta a subire un sopruso, punita per una gravidanza arrivata prima del matrimonio. Il suo corpo viene cosparso di benzina e le viene dato fuoco su volere della sua stessa famiglia. Una vicenda sconvolgente e, purtroppo, di viva attualità, basti pensare alla recente storia di Saman Abbas, la 18enne di origine pakistana scomparsa da Novellara a maggio scorso, presumibilmente uccisa dalla sua stessa famiglia e di cui il corpo non è ancora stato ritrovato.
La rappresentazione “Suad” è ideata come un sound dramma, un monologo delirante della giovane, sospesa tra la vita e la morte, che sussurra parole grezze e semplici trasformandole, suo malgrado, in una narrazione poetica capace di raccogliere e raccontare le confidenze dell’animo.
“Suad” è una delle proposte della sesta edizione di “ProjectSCUOLA”, la rassegna di teatro letterario pensata per i giovani, che ha come obiettivo: l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovani.

14 Dicembre ore 11.00

e-mail : info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639
Informazioni su www.compagniateatroa.it

Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto unico: 10 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

IL VIAGGIO DI GHERDA / LA REGINA DELLE NEVI

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LA REGINA DELLE NEVI

di ANDERSEN E ŠVARC

Regia Valeria freiberg

MARTEDì 7 DICEMBRE 2021, ORE 11

ROMA, Teatro Cometa Off

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

RICORDANDO GIORGIO STREHLER

NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Regia Valeria freiberg

MARTEDì 7 DICEMBRE 2021, ORE 20.30

ROMA, Teatro Cometa Off

Il 7 dicembre due spettacoli al Teatro Cometa Off di Roma, nell’ambito della rassegna ProjectSCUOLA ideata da Valeria Freiberg e dall’Associazione Ariadne – Compagnia Teatro A. Si parte alle ore 11 con la rappresentazione per i bambini (5+) de “La Regina delle Nevi”, la fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, nella rilettura dello scrittore e sceneggiatore russo Evgenij L’vovič Švarc. Una storia di coraggio e di amicizia, che spingerà Gerda, protagonista del racconto, a partire alla ricerca dell’amico scomparso Kay, fino al castello della glaciale Regina delle Nevi.

La Regina delle Nevi” è una storia piena di significati e messaggi universali. Il viaggio che Gerda intraprende per ritrovare Kay è una metafora del passaggio dalla fanciullezza all’età dell’adolescenza. La scheggia di ghiaccio finita nel cuore di Kay è quella che un po’ tutti oggi conserviamo nel cuore in attesa di un amore sincero che riuscirà a scioglierla.

È una favola davvero attuale – osserva Valeria Freiberg – perché racconta la vittoria delle forze del cuore. La pandemia ci sta dimostrando che solo amore, solidarietà e empatia, termini un po’ tralasciati nel passato, aiutano a superare le difficoltà e distanze. La Regina minaccia di raffreddare i nostri cuori ma l’amore – inteso come comprensione e fiducia – vince l’indifferenza e la rabbia. Ai bambini dobbiamo dire che non c’è solo freddo, pericolo, virus; devono recuperare il calore delle piccole cose e delle emozioni, devono scoprire l’importanza dell’accoglienza nei loro cuori”.

Il secondo appuntamento al Teatro Cometa Off, è indicato per i più giovani (15+), ma anche per gli adulti. Si tratta di “Lettera a un giovane regista“, sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.

Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.

Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.

ProjectSCUOLA” è una rassegna teatrale pensata per i giovani, che ha come obiettivi l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovanissimi.

Vogliamo riportare i giovani a teatro dopo il travagliato periodo del lockdown e di chiusure – conclude Valeria Freiberg -. E ci teniamo a sottolineare la valenza educativa, oltre che di intrattenimento, di questa e delle altre rappresentazioni che abbiamo pensato per loro. Scuola e teatro marciano in sintonia”.

La Regina delle Nevi

di Andersen, nella rilettura di Švarc

Regia Valeria Freiberg

con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani e Tomas Acosta

prezzo biglietto 10€/12€

Lettera a un giovane regista

Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita

Regia Valeria Freiberg

con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani

prezzo biglietto 12€ + tessera iscrizione (8 euro se anticipato su Paypal + tessera)

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com

WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it

ufficio stampa Monica Menna

mob. 328.9448311

monicapress88@gmail.com

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 10 € 12 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

RICORDANDO GIORGIO STREHLER NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Regia Valeria Freiberg

Martedì 7 Dicembre 2021, ORE 20.30

 

LA REGINA DELLE NEVI

di ANDERSEN E ŠVARC

Regia Valeria Freiberg

Martedì 7 Dicembre 2021, ORE 11.00

Il 7 dicembre due spettacoli al Teatro Cometa Off di Roma, nell’ambito della rassegna ProjectSCUOLA ideata da Valeria Freiberg e dall’Associazione Ariadne – Compagnia Teatro A. Si parte alle ore 11 con la rappresentazione per i bambini (5+) de “La Regina delle Nevi”, la fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, nella rilettura dello scrittore e sceneggiatore russo Evgenij L’vovič Švarc. Una storia di coraggio e di amicizia, che spingerà Gerda, protagonista del racconto, a partire alla ricerca dell’amico scomparso Kay, fino al castello della glaciale Regina delle Nevi.
“La Regina delle Nevi” è una storia piena di significati e messaggi universali. Il viaggio che Gerda intraprende per ritrovare Kay è una metafora del passaggio dalla fanciullezza all’età dell’adolescenza. La scheggia di ghiaccio finita nel cuore di Kay è quella che un po’ tutti oggi conserviamo nel cuore in attesa di un amore sincero che riuscirà a scioglierla.
“È una favola davvero attuale – osserva Valeria Freiberg – perché racconta la vittoria delle forze del cuore. La pandemia ci sta dimostrando che solo amore, solidarietà e empatia, termini un po’ tralasciati nel passato, aiutano a superare le difficoltà e distanze. La Regina minaccia di raffreddare i nostri cuori ma l’amore – inteso come comprensione e fiducia – vince l’indifferenza e la rabbia. Ai bambini dobbiamo dire che non c’è solo freddo, pericolo, virus; devono recuperare il calore delle piccole cose e delle emozioni, devono scoprire l’importanza dell’accoglienza nei loro cuori”.
Il secondo appuntamento al Teatro Cometa Off, è indicato per i più giovani (15+), ma anche per gli adulti. Si tratta di “Lettera a un giovane regista“, sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.
Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.
Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.
“ProjectSCUOLA” è una rassegna teatrale pensata per i giovani, che ha come obiettivi l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovanissimi.
“Vogliamo riportare i giovani a teatro dopo il travagliato periodo del lockdown e di chiusure – conclude Valeria Freiberg -. E ci teniamo a sottolineare la valenza educativa, oltre che di intrattenimento, di questa e delle altre rappresentazioni che abbiamo pensato per loro. Scuola e teatro marciano in sintonia”.

La Regina delle Nevi
di Andersen, nella rilettura di Švarc
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani e Tomas Acosta
prezzo biglietto 10€/12€

Lettera a un giovane regista
Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani
prezzo biglietto 12€ + tessera iscrizione (8 euro se anticipato su Paypal + tessera)

 

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it
Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 10 € 12 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

SUAD

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

SUAD

IL DRAMMA DI SUAD ARRIVA IN TEATRO

Regia di Valeria Freiberg

 

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne la Compagnia Teatro A propone, nell’ambito della rassegna Project Scuola, la pièce Suad il 24 e 25 novembre presso il Teatro Cometa Off con musica dal vivo.
L’adattamento scenico, diretto da Valeria Freiberg, è liberamente tratto dal romanzo autobiografico “Bruciata viva. Vittima della legge degli uomini”, della scrittrice cisgiordana Suad (il nome è uno pseudonimo). I versi sono di uno dei più grandi poeti persiani, Nezami Ganjavi (XII° sec.). Sul palco Giorgia Fabiani, Cristina Colonnetti e Andrea Stefani, accompagnati dalla musica dal vivo di Leonardo Mirenda alla chitarra elettrica e di Pablo Monterisi al lud e flauto indiano.
Suad racconta la sua tragica storia di donna costretta a subire un sopruso, punita per una gravidanza arrivata prima del matrimonio. Il suo corpo viene cosparso di benzina e le viene dato fuoco su volere della sua stessa famiglia. Una vicenda sconvolgente e, purtroppo, di viva attualità, basti pensare alla recente storia di Saman Abbas, la 18enne di origine pakistana scomparsa da Novellara a maggio scorso, presumibilmente uccisa dalla sua stessa famiglia e di cui il corpo non è ancora stato ritrovato.
La rappresentazione “Suad” è ideata come un sound dramma, un monologo delirante della giovane, sospesa tra la vita e la morte, che sussurra parole grezze e semplici trasformandole, suo malgrado, in una narrazione poetica capace di raccogliere e raccontare le confidenze dell’animo.
“Suad” è una delle proposte della sesta edizione di “ProjectSCUOLA”, la rassegna di teatro letterario pensata per i giovani, che ha come obiettivo: l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovani.

24 e 25 Novembre 2021 ore 11.00 e in replica il 14 Dicembre ore 11.00

e-mail : info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639
Informazioni su www.compagniateatroa.it

Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto unico: 10 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

C’ERA UNA VOLTA KARLSSON

ASSOCIAZIONE ARIADNE PRESENTA “TEATRO LETTERARIO”
CON IL CONTRIBUTO DELLA REGIONE LAZIO
A CIAMPINO WEEK-END LETTERAL-TEATRALI
PER I BAMBINI

“C’ERA UNA VOLTA KARLSSON” DI A. LINDGREN

Associazione Ariadne – una delle realtà teatrali maggiormente impegnate in attività formative, divulgative e di ricerca sta svolgendo “Teatro Letterario”, l’interessante progetto che comprende, in varie località, una corposa serie di laboratori, workshop, masterclass teatral-letterari e poi spettacoli, letture drammatizzate ed anche performance multimediali, che si avvalgono del contributo della Regione Lazio.
Una sezione di Teatro Letterario è dedicata ai più piccoli (5+) per i quali sono in programma week-end teatral-letterari sulla letteratura per l’infanzia. L’appuntamento è il 26-27 ottobre alle ore 17 a Roma al Teatro Cometa Off con la rappresentazione letteral-teatrale e multimediale “C’era una volta Karlsson” di & da Astrid Lindgren, con la regia di Valeria Freiberg.
Astrid Lindgren – l’autrice svedese di “Pippi Calzelunghe” ed “Emil” – ha pubblicato anche il libro “Karlsson sul tetto”, da cui è tratta la rappresentazione letteral-teatrale in scena a Ciampino per i più piccoli.
Karlsson abita in una casetta sul tetto. Ha un’elica sulla schiena e può volare in alto.
Avere Karlsson per amico è una fortuna perché è un giovane particolare dotato di un’anima vivace e birichina, capace di unire la timidezza e la vanità, i capricci e l’affetto, l’avidità e il risentimento, l’infinita fiducia in se stesso e la tristezza: tutto ciò che paradossalmente riempie il mondo interiore di un bambino.
“Il linguaggio della fiaba – osserva la regista Valeria Freiberg – è assai ricco e si presenta come un’opportunità straordinaria per lo spettacolo che si snoda nello spazio virtuale corredato da immagini animate proiettate a ricreare atmosfere fiabesche in cui i bimbi possono immergersi e che ben rende l’idea di uno spazio sospeso tra poesia e incantesimo”.

26 e 27 Ottobre 2021 ore 17

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto intero: 10.00 €, ridotto 7,00€

Teatro sanificato nel rispetto delle misure anticovid.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

L’AMORE DIETRO OGNI COSA

Dal 21 al 24 novembre 2019
Da giovedì a sabato ore 21, domenica ore 18

Biglietti non disponibili online: per info chiama 06.57284637

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

 

“L’amore dietro ogni cosa”
Tratto dall’omonimo libro di Simone De Matteo

Adattamento teatrale di Simone De Matteo, Barbara Bricca, Guido Del Vento, Gabriele Planamente
Con Alessandro Di Marco, Barbara Bricca, Cristina Colonnetti, Antonio De Stefano, David Mastinu, Gabriele Planamente

regia Guido Del Vento

“L’amore è dietro ogni cosa. Non c’è errore se si segue l’amore”

“Visionario disorientante e profondamente catartico, i sei personaggi in scena non sono in cerca di un autore, bensì dell’amore e del tempo per viverlo. Una messa in scena di livelli e di livello; vorticosamente emozionante.” Silvia Mattina- Periodico Italiano Magazine.

Dopo il successo di critica e pubblico al Fringe festival di Roma, L’amore dietro ogni cosa torna in scena al Cometa Off.
Simon, alle soglie della mezza età, non è ancora riuscito a superare ed elaborare l’abbandono del padre avvenuto durante l’adolescenza. Un padre forte, forse ingombrante, che ha insegnato al figlio che l’amore vince su tutto, che l’amore è, al di là di tutto, dietro ogni cosa. Simon reagisce a quest’abbandono rifugiandosi in un fare compulsivo, fino a che arriva qualcosa a fermarlo. Perché, prima o poi, qualcosa ti ferma, che tu lo voglia o no, che tu sia pronto o no. Caduto in coma, l’uomo ripercorre la sua vita, le scelte sbagliate, gli amori folli, le dipendenze affettive, i rifiuti. Simon rivive, in sostanza, l’amore. A ripercorrere questi episodi, attraverso accenti comici, profondi, grotteschi e di riflessione esistenziale, saranno per lui i suoi pensieri, declinati in cinque forme diverse. Passando per fasi di gioco, di confusione, di lotta, di sostegno, di giudizio e di incontro, Simon capirà che tutto quello che ha fatto, lo ha fatto per amore. Soltanto in questo momento, dopo essersi riconciliato con gli insegnamenti del padre, Simon si sentirà pronto per un passaggio superiore.

Tratto dall’omonima raccolta di racconti di Simone De Matteo edita da DrawUp, già insignita del Premio per la Letteratura durante l’evento “L’arte dice no alla violenza”, organizzato al Centro Espositivo Elsa Morante da A.I.D.E. Nettuno con il Patrocinio di Roma Capitale, questo testo, adattato per la scena da Simone De Matteo, Barbara Bricca, Gabriele Planamente e da Guido Del Vento, che ne cura anche la regia, è, fondamentalmente, un inno all’amore. La regia di Guido Del Vento, dinamica e visionaria, trascina lo spettatore nell’universo interiore di Simon, e quindi dell’autore stesso, come in una sorta di Oz della mente, in cui si incontrano le passioni e le paure che, con ogni probabilità, fanno parte di ognuno di noi.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI