LA CASA DELLE API

La Compagnia InControVerso

presenta

LA CASA DELLE API

Testo e Regia Sargis Galstyan

con : Marius Bizău, Mariné Galstyan, Manuèl Palumbo – Voce : Giorgio Lupano

con la partecipazione di : Stefano Antonucci, Luca Basile, Giovanni Bonacci, Ermanno De Biagi, Lorenzo Girolami, Cristiano Leopardi, Enrica Pintore, Alessandro Sena, Francesco Sgro

Scenografie : Sargis Galstyan  – Luci : Gabriele Planamente – Ufficio Stampa : Maya Amenduni

 

La Compagnia InControVerso, debutta in prima nazionale alla Cometa Off dal 14 al 19 Febbraio, con lo spettacolo LA CASA DELLE API.

Con lo spettacolo La Casa Delle Api andiamo a scoprire una vita piena di domande alle quali le risposte sembrano esauste. E nonostante il fatto che si tratti di domande globali sulle quali ci interroghiamo oramai da migliaia di anni, quasi tutte le risposte le abbiamo accettate ed imparate senza analizzare e senza approfondire. Ma la cosa più incomprensibile è che essendo spesso coscienti dell’inganno in cui ci troviamo, continuiamo comunque ad accettarlo avendo paura di confrontarci con la verità. Una verità che potrebbe essere anche discutibile, perché la verità è spesso solo un punto di vista, ma un punto di vista legittimo e pari a qualsiasi altro punto di vista accettata
e forzatamente legalizzata dalla società. Una società che erroneamente crede di essere democratica. Uno degli argomenti che tratta lo spettacolo è il concetto di lavoro. Cos’è il lavoro? Tanti avrebbero definito come sacro, diritto, libertà. Lo scrittore e critico d’arte francese Remy De Gourmont, invece lo ha definito così: “Siamo arrivati ad un tal grado di imbecillità, da considerare il lavoro non solo onorevole, ma persino come sacro, mentre non è altro che una triste necessità.” Sicuramente per migliaia di persone sarà un’opinione discutibile, inaccettabile o addirittura scandalosa, ma è un’opinione che ha diritto di esistere se non essere accettata come una verità.

Lo spettacolo fa riflettere, trattando temi che non sono facili da discutere. Temi sui quali ci interroghiamo oramai da secoli. Ma nonostante questo lo spettacolo mantiene una linea di comicità che alleggerisce la vera tragedia che stanno vivendo i personaggi dimostrando che in ogni grande tragedia è nascosta una significativa porzione di ironia, umorismo cinico e comicità in cui ognuno potrebbe trovare se stesso. E grazie ai discorsi e agli strumenti messi in scena dalla regia, questo evidenziato rapporto tra la comicità e tragedia rende allo spettacolo una particolare leggerezza.

Ufficio Stampa spettacolo
Agenzia Maya Amenduni comunicazione
Maya Amenduni +39 392 8157943
mayaamenduni@gmail.com

 

Da Martedì 14 Febbraio a Sabato 18 Febbraio 2023 alle ore 21.00 

Domenica 19 Gennaio 2023  ore 18.00

 

Biglietto Intero Botteghino :  € 16,50 – Promo Acquisto ONLINE : € 13,50  (+ tessera associativa di € 2,50)

 

L’evento è riservato ESCLUSIVAMENTE ai soci di Cometa Off. 

👇 1) Prima ASSOCIATI qui 👇

ASSOCIATI

👇 2) Poi acquista i biglietti ON-LINE 👇

BIGLIETTI

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

MACBETH

I Giardini di Antares in collaborazione con Giorgio Barattolo

presentano

MACBETH

di William Shakespeare

Traduzione e adattamento a cura di Alessandro Sena

con (in ordine alfabetico) : Stefano Antonucci, Luca Basile, Alessandra Cosimato, Mariné Galstyan, Clara Morlino, Vittoria Rossi, Emanuele Salvati, Francesco Sgrò ed Emanuele Vircillo

Regia di : Alessandro Sena – Aiuto regia: Simonetta Di Coste

Consulenza musiche : Peste – Foto di scena : Nina Kulishova – Tecnici di scena: Gabriele Planamente e Alessandro Laprovitera

 

Debutta in prima assoluta, aprendo la nuova stagione del Teatro Cometa Off, dal 1 al 9 ottobre, MACBETH di William Shakespeare con la regia di Alessandro Sena.
E’ un adattamento moderno quello firmato da Alessandro Sena, che porta in scena uno dei testi più noti di Shakespeare, pubblicato per la prima volta dal grande autore inglese nel 1623.
Il suo Macbeth è un eroe attuale, ostaggio di sentimenti legati ad una grande ambizione, nella continua ricerca del potere personale con i più biechi fini e al conseguente senso di colpa, mai sazio del sangue dei suoi nemici, inquieto nella sua eterna insoddisfazione e animato da una follia omicida.

Una scenografia minimalista ma indicativa di un universo che si muove fra oriente ed occidente, non necessariamente legata ad una epoca distinta, accoglie una regia dinamica costruita attraverso linguaggi multipli in una alchimia di parole, musica e movimenti scenici.
Nove attori si muovono sul palco al servizio di un testo straordinario e particolarmente attuale, quanto mai oggi riflesso dei conflitti odierni, portando in scena personaggi animati da passioni e pulsioni che contribuiscono a realizzare una catarsi nel liberarsi da tutto il male e accogliere il bene che salverà il loro ed il nostro mondo.

Organizzazione Generale: I Giardini di Antares Tel. 339 8784860
Ufficio Stampa : Maresa Palmacci Tel. 348 080 3972 – Email : palmaccimaresa@gmail.com

Biglietto Intero : € 16,00 – Ridotto : € 12,50 (+ tessera associativa di € 2,50)

Biglietti non vendibili ON-LINE

Sabato 1 Ottobre ore 21.00 – Domenica 2 Ottobre ore 18.00

Da Martedì 4 Ottobre a Sabato 8 Ottobre ore 21.00 – Domenica 9 Ottobre ore 18.00.

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni : 06 57284637

email : cometa.off@cometa.org

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI