IL VIAGGIO DI GHERDA / LA REGINA DELLE NEVI

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LA REGINA DELLE NEVI

di ANDERSEN E ŠVARC

Regia Valeria freiberg

MARTEDì 7 DICEMBRE 2021, ORE 11

ROMA, Teatro Cometa Off

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

RICORDANDO GIORGIO STREHLER

NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Regia Valeria freiberg

MARTEDì 7 DICEMBRE 2021, ORE 20.30

ROMA, Teatro Cometa Off

Il 7 dicembre due spettacoli al Teatro Cometa Off di Roma, nell’ambito della rassegna ProjectSCUOLA ideata da Valeria Freiberg e dall’Associazione Ariadne – Compagnia Teatro A. Si parte alle ore 11 con la rappresentazione per i bambini (5+) de “La Regina delle Nevi”, la fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, nella rilettura dello scrittore e sceneggiatore russo Evgenij L’vovič Švarc. Una storia di coraggio e di amicizia, che spingerà Gerda, protagonista del racconto, a partire alla ricerca dell’amico scomparso Kay, fino al castello della glaciale Regina delle Nevi.

La Regina delle Nevi” è una storia piena di significati e messaggi universali. Il viaggio che Gerda intraprende per ritrovare Kay è una metafora del passaggio dalla fanciullezza all’età dell’adolescenza. La scheggia di ghiaccio finita nel cuore di Kay è quella che un po’ tutti oggi conserviamo nel cuore in attesa di un amore sincero che riuscirà a scioglierla.

È una favola davvero attuale – osserva Valeria Freiberg – perché racconta la vittoria delle forze del cuore. La pandemia ci sta dimostrando che solo amore, solidarietà e empatia, termini un po’ tralasciati nel passato, aiutano a superare le difficoltà e distanze. La Regina minaccia di raffreddare i nostri cuori ma l’amore – inteso come comprensione e fiducia – vince l’indifferenza e la rabbia. Ai bambini dobbiamo dire che non c’è solo freddo, pericolo, virus; devono recuperare il calore delle piccole cose e delle emozioni, devono scoprire l’importanza dell’accoglienza nei loro cuori”.

Il secondo appuntamento al Teatro Cometa Off, è indicato per i più giovani (15+), ma anche per gli adulti. Si tratta di “Lettera a un giovane regista“, sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.

Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.

Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.

ProjectSCUOLA” è una rassegna teatrale pensata per i giovani, che ha come obiettivi l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovanissimi.

Vogliamo riportare i giovani a teatro dopo il travagliato periodo del lockdown e di chiusure – conclude Valeria Freiberg -. E ci teniamo a sottolineare la valenza educativa, oltre che di intrattenimento, di questa e delle altre rappresentazioni che abbiamo pensato per loro. Scuola e teatro marciano in sintonia”.

La Regina delle Nevi

di Andersen, nella rilettura di Švarc

Regia Valeria Freiberg

con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani e Tomas Acosta

prezzo biglietto 10€/12€

Lettera a un giovane regista

Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita

Regia Valeria Freiberg

con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani

prezzo biglietto 12€ + tessera iscrizione (8 euro se anticipato su Paypal + tessera)

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com

WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it

ufficio stampa Monica Menna

mob. 328.9448311

monicapress88@gmail.com

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 10 € 12 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

LETTERA A UN GIOVANE REGISTA

RICORDANDO GIORGIO STREHLER NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Regia Valeria Freiberg

Martedì 7 Dicembre 2021, ORE 20.30

 

LA REGINA DELLE NEVI

di ANDERSEN E ŠVARC

Regia Valeria Freiberg

Martedì 7 Dicembre 2021, ORE 11.00

Il 7 dicembre due spettacoli al Teatro Cometa Off di Roma, nell’ambito della rassegna ProjectSCUOLA ideata da Valeria Freiberg e dall’Associazione Ariadne – Compagnia Teatro A. Si parte alle ore 11 con la rappresentazione per i bambini (5+) de “La Regina delle Nevi”, la fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, nella rilettura dello scrittore e sceneggiatore russo Evgenij L’vovič Švarc. Una storia di coraggio e di amicizia, che spingerà Gerda, protagonista del racconto, a partire alla ricerca dell’amico scomparso Kay, fino al castello della glaciale Regina delle Nevi.
“La Regina delle Nevi” è una storia piena di significati e messaggi universali. Il viaggio che Gerda intraprende per ritrovare Kay è una metafora del passaggio dalla fanciullezza all’età dell’adolescenza. La scheggia di ghiaccio finita nel cuore di Kay è quella che un po’ tutti oggi conserviamo nel cuore in attesa di un amore sincero che riuscirà a scioglierla.
“È una favola davvero attuale – osserva Valeria Freiberg – perché racconta la vittoria delle forze del cuore. La pandemia ci sta dimostrando che solo amore, solidarietà e empatia, termini un po’ tralasciati nel passato, aiutano a superare le difficoltà e distanze. La Regina minaccia di raffreddare i nostri cuori ma l’amore – inteso come comprensione e fiducia – vince l’indifferenza e la rabbia. Ai bambini dobbiamo dire che non c’è solo freddo, pericolo, virus; devono recuperare il calore delle piccole cose e delle emozioni, devono scoprire l’importanza dell’accoglienza nei loro cuori”.
Il secondo appuntamento al Teatro Cometa Off, è indicato per i più giovani (15+), ma anche per gli adulti. Si tratta di “Lettera a un giovane regista“, sentito omaggio al compianto regista Giorgio Strehler, per celebrarne il Centenario della nascita (1921-2021). Strehler è stato uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra.
Da un lato si vuole far conoscere ai giovani l’eredità creativa del regista triestino e dall’altro avvicinarli alle straordinarie opere realizzate, approfondendo in particolare alcune messe in scena. Attraverso parole, musiche e immagini si realizza un ritratto a tutto tondo del geniale Maestro.
Osserva la regista: “Credo sia importante ricordare ai più giovani e celebrare Strehler, uno dei Maestri assoluti del Novecento teatrale, addentrandosi nel suo magistrale lavoro. Il teatro attuale è figlio di quell’eccezionale manipolatore della finzione scenica”.
“ProjectSCUOLA” è una rassegna teatrale pensata per i giovani, che ha come obiettivi l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovanissimi.
“Vogliamo riportare i giovani a teatro dopo il travagliato periodo del lockdown e di chiusure – conclude Valeria Freiberg -. E ci teniamo a sottolineare la valenza educativa, oltre che di intrattenimento, di questa e delle altre rappresentazioni che abbiamo pensato per loro. Scuola e teatro marciano in sintonia”.

La Regina delle Nevi
di Andersen, nella rilettura di Švarc
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani e Tomas Acosta
prezzo biglietto 10€/12€

Lettera a un giovane regista
Ricordando Giorgio Strehler nel Centenario della nascita
Regia Valeria Freiberg
con Cristina Colonnetti, Andrea Stefani
prezzo biglietto 12€ + tessera iscrizione (8 euro se anticipato su Paypal + tessera)

 

e-mail info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639

Informazioni su www.compagniateatroa.it
Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto 10 € 12 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

FANTASTICO – La Terza Repubblica della TV

I GATTI DI VICOLO VALDINA

presenta

FANTASTICO – La Terza Repubblica della TV

 scritto da Gennaro Pesante

con Daniele Coscarella, Dario Tacconelli, Adriano Russo
Regia di Dario Tacconelli – Musiche di Adriano Russo

 

È il 15 novembre del 1986. Il noto comico Beppe Grillo si presenta sul palco del programma di punta del sabato sera televisivo – Fantastico – davanti a 15 milioni di italiani per il suo pezzo di satira di costume. Racconta, invece, una feroce barzelletta sui Socialisti italiani che fa infuriare il Presidente del Consiglio Bettino Craxi. Si scatena un’epica crisi politica. I partiti di governo chiedono punizioni. Quelli di opposizione accennano una timida difesa del comico, ma in realtà ne sono spaventati. Davanti a una bufera mediatica senza precedenti il ‘sistema’ scricchiola pericolosamente per la prima volta. E un anno dopo, quando il pubblico televisivo sarà letteralmente travolto da un fenomeno ancora più potente, andrà anche peggio. La politica italiana, apparentemente stabile da 40 anni, è agitata da tempeste internazionali e dalle lotte delle correnti interne ai partiti. Nei sondaggi il gradimento popolare è tutto per i personaggi del piccolo schermo. I professionisti della politica sono visti ormai con antipatia e sospetto. E nelle segreterie c’è chi comincia a cercare strategie per correre ai ripari, magari cavalcando l’onda di larga approvazione che gli italiani riservano ai divi della TV. Come, con che cosa e con chi potrebbe essere rimpiazzato un sistema che per decenni è apparso granitico?

Biglietto : € 10 – 12 (+ tessera associativa di € 2,50)

BIGLIETTI

 

dal 1 al 5 Dicembre 2021

Mercoledi, Giovedi, Venerdì e Sabato ore 21.00 – Domenica ore 18.30

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto unico: 10 -12 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

CASI CLINICI – Episodi I e II

LA COMPAGNIA ALEX CANTARELLI

presenta

CASI CLINICI – Episodi I e II

scritti e diretti da Alex Cantarelli

con
Ivan Di Bello e Arianna Di Stefano

e con
Claudia Nazzicone

 

Casi clinici è una serie teatrale ad episodi che durano lo spazio di un’analisi.

Si può assistere, costa meno di una seduta e l’analista è un’attore.

30 Novembre 2021 ore 21.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto Intero : 15 € – Biglietto Ridotto : 12 € (Card Socio Sostenitore Compagnia AC)

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

IL ROCK NEI SUOI TRE DECENNI FONDAMENTALI 70-80-90

 ARTE2O

presenta

IL ROCK NEI SUOI TRE DECENNI FONDAMENTALI – ANNI 70-80-90

CONCERTO FINALE

con
i ragazzi dei Laboratori di Musica e dei Seminari Gratuiti

 

Grazie al contributo di LAZIOcrea – Regione Lazio, Arte2o porta in scena il Rock degli anni ’70, ’80 e ’90!
Circa 30 ragazzi dopo aver partecipato a laboratori di musica di insieme e seminari gratuiti, si esibiranno il 28 novembre in un concerto finale in cui si ripercorreranno i decenni fondamentali del rock.

info: 3292855852 / academy@arte2o.com

28 Novembre 2021 ore 18.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto Unico : 8 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

SUAD

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO A
PROJECTSCUOLA 2021/2022

presenta

SUAD

IL DRAMMA DI SUAD ARRIVA IN TEATRO

Regia di Valeria Freiberg

 

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne la Compagnia Teatro A propone, nell’ambito della rassegna Project Scuola, la pièce Suad il 24 e 25 novembre presso il Teatro Cometa Off con musica dal vivo.
L’adattamento scenico, diretto da Valeria Freiberg, è liberamente tratto dal romanzo autobiografico “Bruciata viva. Vittima della legge degli uomini”, della scrittrice cisgiordana Suad (il nome è uno pseudonimo). I versi sono di uno dei più grandi poeti persiani, Nezami Ganjavi (XII° sec.). Sul palco Giorgia Fabiani, Cristina Colonnetti e Andrea Stefani, accompagnati dalla musica dal vivo di Leonardo Mirenda alla chitarra elettrica e di Pablo Monterisi al lud e flauto indiano.
Suad racconta la sua tragica storia di donna costretta a subire un sopruso, punita per una gravidanza arrivata prima del matrimonio. Il suo corpo viene cosparso di benzina e le viene dato fuoco su volere della sua stessa famiglia. Una vicenda sconvolgente e, purtroppo, di viva attualità, basti pensare alla recente storia di Saman Abbas, la 18enne di origine pakistana scomparsa da Novellara a maggio scorso, presumibilmente uccisa dalla sua stessa famiglia e di cui il corpo non è ancora stato ritrovato.
La rappresentazione “Suad” è ideata come un sound dramma, un monologo delirante della giovane, sospesa tra la vita e la morte, che sussurra parole grezze e semplici trasformandole, suo malgrado, in una narrazione poetica capace di raccogliere e raccontare le confidenze dell’animo.
“Suad” è una delle proposte della sesta edizione di “ProjectSCUOLA”, la rassegna di teatro letterario pensata per i giovani, che ha come obiettivo: l’avvicinamento del pubblico young al teatro e alla cultura; il ruolo educativo della cultura in generale e del teatro in particolare; la formazione del pubblico nuovo costituito dai giovani.

24 e 25 Novembre 2021 ore 11.00 e in replica il 14 Dicembre ore 11.00

e-mail : info.ariadneteatroa@gmail.com
WhatsApp: +39-3714125639
Informazioni su www.compagniateatroa.it

Ufficio Stampa Monica Menna
mob. 328.9448311
monicapress88@gmail.com

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (angolo Piazza Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Biglietto unico: 10 €

Teatro sanificato nel rispetto delle misure ANTICOVID.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

IL SANTO – TANGO ARGENTINO

NATASCIA e MARIO TANGO

IL SANTO – TANGO ARGENTINO… LA PRATICA POMERIDIANA

MILONGA DEL SANTO

Nuovo anno, nuovo inizio, nuova sede!!!

Siamo al Teatro Cometa Off, a Testaccio (Via Luca della Robbia 47 – ang. Piazza Testaccio), nel cuore pulsante di Roma, la Capitale, la magica città dalle mille vite, dei vizi, dei peccati e dei santi.

La perfetta fusione tra Sacro e Profano.

Le giornate saranno così articolate :

  • 13:30  una lezione pre-pratica di 30’, “El pasito de la practica” tenuta da Natascia Crescenzi e Mario Sette (Natascia e Mario).
  • a seguire, dalle 14:00 alle 18:00 si praticherà grazie alle selezioni musicali di Simona Di Giuseppe, giovane TJ, ma col bagaglio di una ricca esperienza, energica e dall’ardente passione per il TANGO dell’epoca dell’oro. Siamo certi che saprà far ardere la pista oltre ogni immaginazione.

 

13:30-14:00 “El pasito de la practica”
14:00-18:00 La Practica

 

Contributo 12€ cad. comprensivo di tessera Duo De Amor ASD.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Info e prenotazioni al 3386072112.

20 Novembre 2021 ore 13.30 e 11 Dicembre ore 13.30

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Teatro sanificato nel rispetto delle misure anticovid.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

ODYSSEUS

ODYSSEUS

Compagnia StanzeBIT

Uno spettacolo di teatro danza nato dai viaggi interiori, gli unici, che abbiamo potuto vivere durante il lock down. Il nostro viaggio è iniziato dalla ricerca di una “stanza” interiore che ci ha fornito immagini, ricordi, parole, desideri, cambiamenti.
Abbiamo scelto di raccontare solo alcuni dei personaggi dell’Odissea, quelli legati ai vissuti e alle dinamiche sociali del momento attuale, usciti dalla pancia più che dalla testa, esclusa Athena ovviamente!
Dall’intimità delle stanze di ognuno al desiderio di viaggiare, di incontrarsi e raccontare. Ogni personaggio che Ulisse incontra gli consente di i manifestare qualcosa di sé stesso: l’eroicità, l’astuzia, la forza, la resistenza, la passione, la capacità di affrontare e superare qualsiasi ostacolo per tornare a casa. Il nostro Ulisse non viene interpretato da Nessuno, l’instancabile viaggiatore è il pubblico, a cui ognuno dei personaggi restituisce un pezzo di storia, una relazione interrotta, un’emozione dimenticata… Siamo giunti ad approfondire il rapporto con i padri, coloro che c’erano prima di noi e che in qualche modo ci hanno abbandonato, che amiamo ma detestiamo perché hanno distrutto una parte di noi, e noi di loro.
Ci siamo lasciati trasportare dalle parole di Omero: urlate, sussurrate, narrate per creare, esprimere, far respirare ogni personaggio, e far vivere al nostro Ulisse/spettatore le nostre stesse emozioni.
Idea progettuale
I danzatori/attori e le danzatrici/attrici sono coinvolti in prima persona nella ricerca dei personaggi che abitano, ognuno almeno due, impegnati a ricercare il modo per evocare la sua storia, le emozioni, le atmosfere condivise attraverso assoli, duetti, coreografie di gruppo, monologhi, dialoghi.

I PERSONAGGI : 

Telemaco: un uomo giovane lasciato presto da suo padre, che ha un nome che pesa sulla sua stessa crescita e realizzazione, un giovane cresciuto da solo, che si deve confrontare con degli sciacalli che approfittano di lui e dei suoi beni, che cerca di proteggere sua madre e soprattutto cerca di avere una propria rispettosa identità.
Atena: accompagna e segue Telemaco nella crescita, lo sostiene, lo incoraggia, lo comprende nei suoi sfoghi contro un padre assente perché anche per lei il padre è altrove, non hanno un rapporto facile, per questo condivide con Telemaco alcuni sentimenti e può “umanamente” capirlo e guidarlo.
Scilla e Cariddi: entrambe frutto di una trasformazione da bellezza a mostri.
Cariddi a causa della sua ingordigia, viene punita e costretta a mangiare e vomitare per l’eternità, creando tempeste, vortici e distruzione, la stessa fame di potere e di successo in grado di distruggere l’umanità.
Scilla, invece, è vittima della propria bellezza e di un amore che non desidera, da cui fugge e che le creerà invidia e la maledizione della maga Circe la trasforma in una creatura tentacolare che divora ciò che trova intorno a sé.
Circe: seduttrice, manipolatrice, non crede più nelle potenzialità degli uomini, per questo li ammalia, li incanta fino a comandarli con disprezzo, costringendoli a fare ciò che lei desidera. Nell’Odissea Circe non riesce a stregare Ulisse, proveremo tuttavia a incantare con del buon vino e le sue parole il nostro Ulisse/spettatore.
Calipso: una dea bellissima e sola, destinata a rimanere infinitamente sola. Vive su un’isola e si trova ad accogliere Ulisse, ad avere cura di lui ogni giorno, a credere di poter costruire con lui un futuro, di poter scambiare la promessa dell’immortalità con i desideri dell’uomo terreno. Una dea che non vince sull’uomo poiché questi preferisce la mortalità e perseverare il suo scopo, alle offerte di lei. L’ubbidienza al volere di Zeus, la rende incapace di tenersi l ’uomo che desidera, e con cui ha trascorso gli ultimi anni.
Polifemo: accecato dalla sua superbia prima ancora che dall’astuzia di Ulisse, vaga per la sua grotta cercando di prendere i suoi indesiderati ospiti, coloro che lo hanno tradito, ingannato, abbandonato e fatto abbandonare dai suoi simili. Lo incontriamo solo e spaventato.

 

8 e 9 Novembre 2021 ore 21.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Teatro sanificato nel rispetto delle misure anticovid.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

MISURA PER MISURA

MISURA PER MISURA

di William Shakespeare

 

Che cosa vuol dire governare? Misura per misura inizia da qui, dal tentativo spasmodico di rispondere a questa domanda o almeno di abitarla. Cosa vuol dire governare in un mondo che va completamente a rotoli? Cosa vuol dire governare quando il desiderio di possedere e di spiare la fa da padrone? quando fra lussuria e devozione il confine diventa sottile? quando l’altruismo va a braccetto con l’egoismo? Quando tutto diventa un teatro? Allora, eccolo: il gran teatro del mondo. Shakespeare lo butta così sul palco, con una spietata musicalità, come se lo conoscesse da sempre e ne parlasse da sempre. E in fondo è vero.  Allora forse il Duca e Angelo sono la stessa persona, provano gli stessi sentimenti, sono stimolati dalle stesse azioni, solo giocano a chiamarle con parole diverse e a confondere. E la confusione è di chi abita la storia, ma è anche nostra. È dei giovanissimi attori che provano a raccontarla e a mettersi in bocca e nel corpo parole e temi difficilissimi. È di chi continua a provare a rimettere le mani su questo testo che è mistificazione. O forse ricerca disperata e ossessiva di un altrove qualunque a cui si chiede, umilmente, di condurci fuori dalla nostra miseria e dalla nostra inattitudine a vivere.

PRESENTAZIONE BIANCOFANGO

La compagnia BIANCOFANGO nasce nel 2005 dall’incontro tra Francesca Macrì e Andrea Trapani. Nel 2006 inizia la realizzazione della Trilogia dell’inettitudine: IN PUNTA DI PIEDI (2006), LA SPALLATA (2007), una drammaturgia originale liberamente ispirata a uno solo fra i “Ricordi del sottosuolo” di F. Dostoevskij e FRAGILE SHOW (2009), ancora una drammaturgia originale liberamente ispirata a “Il soccombente” di T. Bernhard. L’intera trilogia ha circuitato e continua a circuitare in Italia e all’estero (America Latina, Spagna, Austria) e nell’ottobre del 2011, dalla casa editrice Titivillus, ne sono pubblicate le drammaturgie. Nel maggio del 2012, al teatro Palladium di Roma, all’interno della rassegna Teatri di Vetro, debutta il nuovo lavoro, PORCO MONDO, prodotto dalla Corte Ospitale di Rubiera e da OffICina 1011 di Triangolo Scaleno Teatro. Da luglio a dicembre 2012 partecipa al progetto Perdutamente promosso dal Teatro di Roma e inizia un percorso scenico e drammaturgico con gli adolescenti delle scuole romane culminato nello studio: CULO DI GOMMA/ovvero la perdita dei Padri. La progettualità, artistica e pedagogica, con gli adolescenti continua nel 2014, sempre in collaborazione con il Teatro di Roma, con lo spettacolo ROMEO E GIULIETTA ovvero la perdita dei Padri | prove di drammaturgia dello sport con gli adolescenti, che ha previsto la costruzione di una compagnia formata da attori professionisti, nei ruoli degli adulti del testo shakespeariano, e adolescenti nei ruoli dei giovanissimi. Il lavoro debutta a dicembre 2014 presso il teatro India di Roma. Nel luglio del 2014 debutta invece, in anteprima internazionale in Spagna (Almagro – Festival di Teatro Classico), con un progetto speciale nato dall’unione di una serie di artisti con percorsi ed esperienze eterogenee (Andrea Baracco | Biancofango | Luca Brinchi e Roberta Zanardo – Santasangre): HAMLET. In Italia il progetto debutta a settembre 2014 presso il Teatro Argentina di Roma, all’interno del Festival Romaeuropa. Nel 2016 | 2017 mentre continua la circuitazione di tutti i lavori (Hamlet in America Latina – Porco mondo, Fragile show e In punta di piedi in Italia) inizia il nuovo progetto, IO NON HO MANI CHE MI ACCAREZZINO IL VISO, prodotto da Teatro dell’Elfo, Fattore K, Teatro della Tosse, che dopo un’anteprima a Romaeuropa Festival 2017 ha debuttato al Teatro Elfo Puccini di Milano. Nel frattempo il progetto di indagare la costruzione anomala di una compagnia formata da adolescenti e attori professionisti a partire dal testo Romeo e Giulietta di Shakespeare, dopo il debutto romano, diventa un progetto speciale su scala locale e nazionale. Fino al 2021 la compagnia realizzerà una serie di tappe del progetto in tutta Italia (ad oggi: a Roma con Teatro di Roma, a Napoli con il Teatro Bellini, a Nuoro con il Teatro della Sardegna, a Catania con il Teatro Stabile di Catania, ma ce ne sono altre ancora da definire). Nel 2021/2022 gli adolescenti di tutta Italia che hanno preso parte al progetto saranno uniti insieme in un grande e unico spettacolo sempre ispirato al testo shakespeariano, ma accompagnati da un’orchestra e da attori professionisti.

Nel 2019 inizia la trilogia dedicata ai Poeti maledetti. Il primo passo I POETI MALEDETTI_n.1 Io e Baudelaire | Who wants to live forever? ha debuttato al teatro di Roma a Novembre 2019 (dopo le tappe a I teatri della Cupa e a Contemporanea Festival).
Nel 2020 debutterà alla Biennale di Venezia: ABOUT LOLITA, prodotto dal Teatro Metastasio di Prato e Fattore K, in collaborazione con Twain residenze di spettacolo dal vivo.

 

Dal 3 al 7 Novembre 2021 e dal 10 al 14 Novembre 2021

Ore 20.30 tranne la Domenica ore 18.00

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Teatro sanificato nel rispetto delle misure anticovid.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI

IL SANTO – LA PRATICA…TRA SACRO E PROFANO

NATASCIA e MARIO TANGO

IL SANTO – LA PRATICA… TRA SACRO E PROFANO

MILONGA DEL SANTO

Nuovo anno, nuovo inizio, nuova sede!!!

Siamo al Teatro Cometa Off, a Testaccio (Via Luca della Robbia 47 – ang. Piazza Testaccio), nel cuore pulsante di Roma, la Capitale, la magica città dalle mille vite, dei vizi, dei peccati e dei santi.

La perfetta fusione tra Sacro e Profano.

Iniziamo sabato 30/10 alle 13:30 con una lezione pre-pratica di 30’, “El pasito de la practica” tenuta da Natascia Crescenzi e Mario Sette (Natascia e Mario).

A seguire, dalle 14:00 alle 18:00 si praticherà grazie alle selezioni musicali di Simona Di Giuseppe, giovane TJ, ma col bagaglio di una ricca esperienza, energica e dall’ardente passione per il TANGO dell’epoca dell’oro. Siamo certi che saprà far ardere la pista oltre ogni immaginazione.

 

13:30-14:00 “El pasito de la practica”
14:00-18:00 La Practica

 

Contributo 12€ cad. comprensivo di tessera Duo De Amor ASD.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Info e prenotazioni al 3386072112.

30 Ottobre 2021 ore 13.30

 

TEATRO COMETA OFF

Via Luca della Robbia 47 (Testaccio)

Infoline e prenotazioni 0657284637

Teatro sanificato nel rispetto delle misure anticovid.

Per partecipare all’evento devi essere socio dell’Associazione Culturale Cometa Off

ASSOCIATI